Da oggi, per tre giorni, Charlotte sarà il centro del mondo, almeno per alcuni di noi, ospitando l’ALL STAR GAME NBA. Tanta strada per un evento nato per avvicinare le folle alla lega, che in quel momento era nata da poco e non popolarissima tra la gente. Si; certe storie non sono proprio chiarissime dall’inizio. 

Doveva essere pubblicità, remissione economica, pur di avvicinare le persone, addirittura i venti giocatori in campo vengono pagati con un televisore a testa e fa già ridere cosi. Però gli americani raramente sbagliano su queste cose e infatti hanno ragione ancora una volta, adesso l’ASG è uno degli eventi sportivi più seguiti, insieme all’altra invenzione di zio Tom, il Superbowl.

Oggi l’ASG è quasi più un evento mondano, brand che lanciano loro collezioni e giocatori che si sfidano in una versione ancora più pacchiana di “Quanto costa il tuo outfit”, ma va bene cosi, finalmente anche gli appassionati possono godersi i più forti di tutti che giocano per divertimento e danno spettacolo, con il clou nella gara delle schiacciate e nella partita delle stelle.

In passato abbiamo visto giocatori volare e partite surreali, punteggi assurdi e balletti sexy (a proposito Shaq, grazie di esistere!), faccia a faccia commoventi e momenti divertenti, quindi non resta che sederci sul divano, birra, hot dog, patatine e aspettare, perché qualcosa succede sempre. 

Stay tuned, che probabilmente lunedì avremo qualcosa di cui parlare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.