LABELS OF THE FUTURE: ITALIAN EDITION

Siete stanchi dei soliti Supreme, Palace, Bape e chi più ne ha più ne metta?
Con questa rubrica proverò a farvi conoscere alcuni brand di ricerca che non tutti conoscono.

1) Come primo brand ho scelto “Bonsai”. 
Un brand di origine bolognese molto sconosciuto che ho scoperto quasi un anno fa. Di loro apprezzo lo stile minimalista, che mira alla realizzazione di un prodotto in cui semplicità e ricerca del dettaglio sono in perfetta armonia. 

Bonsai Shop
Instagram: @bonsaibonsai

2) Passiamo al prossimo: “Rold Skov”. 
Sembra un marchio straniero, ma è molto più italiano di Supreme Barletta. Ho avuto il piacere di conoscere il designer, nonché fondatore e rappresentante di sé stesso (ovvero rifornisce lui in prima persona tutti i negozi che vendono il suo marchio). Tutto creato e prodotto in Italia, con uno stile particolare difficile da definire, molto “savage” e nord-europeo. 
Non avendo né uno shop online o uno store ufficiale, vi lascio la lista dei rivenditori autorizzati.
Stocklists
Instagram: @rold_skov

3) Nel terzo punto ci sono due brand italiani che ultimamente sono stati lasciati da parte. Si tratta di “Diesel” e di “Replay”. Nonostante i nomi americani, sono italianissimi. Nell’ultima collezione Diesel si è superata offrendo uno stile super streetwear, mantenendo alta la sua qualità. Replay lo consiglio in particolare per il suo tessuto chiamato “hyperflex”, ovvero un tessuto elastico, che permette la comodità anche a persone leggermente in sovrappeso. 
Diesel Shop
Replay Shop
Instagram: @diesel & @replay

4) Il quarto brand italiano è realizzato da dei giovani ragazzi. Si chiama “Tadpole” e la loro ultima collezione è costituita esclusivamente da materiali 3M Reflective, quel materiale che si illumina la notte se colpita da dei fasci di luce quali il flash o le luci delle automobili. 
Tadpole Shop
Instagram: @tadpole.official

LABELS OF THE FUTURE

Siete stanchi dei soliti Supreme, Palace, Bape e chi più ne ha più ne metta?
Con questa rubrica proverò a farvi conoscere alcuni brand di ricerca che non tutti conoscono.

1) Come primo brand ho scelto un marchio londinese non molto conosciuto qui in Italia, che ha più o meno gli stessi prezzi di Supreme. Il nome è “Thames”, e presenta una vasta gamma di scelta tra magliette, felpe, polo e addirittura dress tennistici femminili. 
Recentemente ha collaborato con il famoso marchio Fred Perry, facendo uscire una linea di abbigliamento che univa il casual con lo streetwear.
Thames Shop
Instagram: @thames

2) Il secondo brand che mi sento di consigliarvi è americano e si chiama “Blacktailor”. Ultimamente ha prodotto dei pants e degli shorts in tessuto tecnico molto accattivanti e con un fit abbastanza particolare. 
Blacktailor Shop
Instagram: @blacktailor.store

3) Il terzo brand è sempre americano e si chiama “Second Layer”. I prezzi di questo brand non sono alla portata di tutti, ma fidatevi, rapporto qualità prezzo pazzesco.
Second Layer Shop
Instagram: @secondlayer_us

4) L’ultimo brand è di Los Angelis e dovreste conoscerlo di più, si tratta di “C2H4”. C2H4 è un brand di abbigliamento maschile originario di Los Angeles. Il loro concept è strettamente legato alla chimica e al minimalismo.
Le loro creazioni rappresentano un mix tra diversi elementi: il prodotto che ne viene fuori è qualcosa di assolutamente inedito. Ogni collezione C2H4 racconta una storia sul mondo. Invidiabile il vest tattico, il cui costo però si aggira sui 200€.

C2H4 Shop
Instagram: @c2h4

Creato su WordPress.com.

Su ↑